Ecobonus

L’ecobonus è una detrazione riconosciuta per i lavori di risparmio energetico effettuati sia su edifici singoli che in condominio.
Anche nel 2020 sarà possibile accedere ad una detrazione fiscale dal 50 al 65% per i lavori su edifici singoli, che sale fino al 75% per le spese per interventi di riqualificazione energetica dei condomini.


La detrazione per interventi sulle abitazioni riguarda tutti gli interventi e le spese sostenute ai fini di:

  • miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni, pavimenti, finestre e infissi);

  • installazione di pannelli solari;

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;

  • interventi di domotica, cioè installazione di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento.

Interventi detraibili al 50% con un tetto massimo di spesa di 50.000 euro

  • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi;

- interventi per installare o rafforzare cancellate o recinzioni;
- interventi per installare grate sulle finestre e la loro sostituzione;
- interventi per l'installazione e la sostituzione di serrature;
- interventi per installare rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
- saracinesche e tapparelle metalliche;
- vetri antisfondamento;
- telecamere per la videosorveglianza;
- sistemi di rilevazione per prevenire atti illeciti;
- allargare finestre esterne;
- riparazione o sostituzione di davanzali;

 

  • schermature solari;

  • caldaie a biomassa;

  • caldaie a condensazione, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n.18/2013. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

Interventi detraibili al 65% con un tetto massimo di spesa di 153.846 euro

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco;

  • pompe di calore;

  • sistemi di building automation;

  • collettori solari per produzione di acqua calda;

  • scaldacqua a pompa di calore;

  • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.

 

Interventi detraibili al 70 o 75% (interventi di tipo condominiale)

Attenzione: tale detrazione vale per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio. Qualora gli stessi interventi siano realizzati in edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e siano finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe di rischio inferiore, è prevista una detrazione dell’80%. Con la riduzione di 2 o più classi di rischio sismico la detrazione prevista passa all’85%. Il limite massimo di spesa consentito, in questo caso passa a 136.000 euro, moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Comunicazione ENEA Ecobonus 2020
Tra gli adempimenti previsti per beneficiare dell’ecobonus vi è l’obbligo di comunicazione ENEA delle spese effettuate entro la scadenza di 90 giorni dalla data di fine dei lavori.
Per poter beneficiare delle detrazioni fiscali dell’Ecobonus 2020 bisognerà inviare all’ENEA i seguenti dati:

  • dati anagrafici del beneficiario;

  • informazioni relative all’immobile oggetto di intervento;

  • tipologia di intervento.

In sede di compilazione, si consiglia di consultare le istruzioni contenute nel vademecum per l’Ecobonus pubblicato da ENEA, contenente una scheda per ciascuna delle tipologie di lavoro ammesso in detrazione fiscale.

Ecobonus al 110%

Qualora, congiuntamente agli interventi rientranti nei vecchi Sismabonus 50/85% o Ecobonus 50/65%, venga eseguito in abbinamento uno degli interventi di riqualificazione energetica del superbonus 110%, sarà possibile potenziare l'ecobonus al 110% e godere della cessione credito o dello sconto in fattura anche per i predetti lavori.

Traccia audio
logo piccolo ok.gif